post

Resoconto di Domenica 10 Dicembre – Paolo Ruggiero

Biancoverdi assiderati eccovi i risultati dei nostri ragazzi.
Oggi scendevano in campo tutti i nostri atleti ad eccezione della 12 e della 6 ed è stata una giornata agrodolce.

Cominciamo come sempre dalla 14 che gioca il sabato.
In quel di Ponte Galeria portiamo 26 ragazzi e riusciamo con il secondo gruppo a giocare grazie ai prestiti delle fiamme oro.
Con il gruppo più esperto giochiamo vs le fiamme oro 1 e disputiamo una partita eccellente.
Sempre concentrati ed aggressivi facciamo vedere a tratti un gioco corale ed interessante, pecchiamo grandemente invece sui p.i. e non è una novità…. siamo lenti e molli e perdiamo costantemente il confronto con gli avversari. Dovremo lavorare molto su questo aspetto.
Vinciamo agevolmente 75 a 0.
Il secondo gruppo under 14 di batte con onore e vincendo il freddo pungente il secondo tempo riesce anche a segnare 4 mete.
Perdiamo nettamente ma registriamo una crescita costante.
Bene così.

Sempre sabato nel torneo touche di Roma giocano, si divertono e ben figurano le Wild.
Tanto divertimento qualche polemica che da pepe e va bene così
Segnalo che dopo queste prestazioni è seriamente a rischio la panchina di Luca (non mangia il panettone😂😂😂).

Ed eccoci ad oggi
In quel di Viterbo la nostra 16 molto rabberciata perde nettamente vs i padroni di casa 50 a 5 soffrendo lo strapotere fisico dei nostri avversari.
Un forte abbraccio a Flavio oggi uscito gravemente infortunato dalla partita.
La 18 di cui non conosco esattamente il risultato perde vs il Latina ma non di molto giocando mi dicono bene e con grinta.

In mattinata vanno in scena sia l’under 7 che l’under 8 oggi per una volta divise.
La 7 nel gelo di Civita Castellana gioca bene e paga la fisicità degli avversari e nonostante il freddo riesce a vincere 2 partite e a divertirsi.. eroici.
La 8 gioca a Roma in un concentramento un pochino più elevato tecnicamente.
Fa freddo anche a Roma ma i nostri bimbi sembrano non sentirlo e sbaragliano la concorrenza. ( finale vs Civitavecchia 8 a 1).

La 10 ovviamente per non essere da meno vince anch’essa il raggruppamento battendo tutti gli avversari. (finale vs Capitolina 4 a 3) e giocando molto bene.

Nel pomeriggio vanno in scena i Rinos.
È ARRIVATO BABBO NATALE.
Che l’avversario fosse tosto lo sapevamo, che fra 15 giorni arriva Natale anche, quello che non era prevedibile e che decidessimo di distribuire regali in anticipo.
Iniziamo subito nel regalare ai nostri avversari diversi giocatori indisponibili ( ma lo sapevamo), poi aggiungiamo la defezione dell’ultimo secondo del nostro calciatore che tradisce la mia fiducia e quel che é più grave incrina la fiducia dei suoi compagni con cui ha sudato e sofferto insieme.
Nella vita si può sbagliare ma bisogna riconoscere le persone che ti vogliono bene e non tradirle.
Sono sicuro che Riccardo comprenderà le mie parole e se vorrà sarà in grado di recuperare la fiducia di tutti con i fatti e non con le parole.
La partita segue il canovaccio natalizio.
Un po destabilizzato nel dover cambiare formazione all’ultimo istante entriamo in campo ed invece di fare quadrato continuiamo a regalare ai nostri avversari situazioni e opportunità che ovviamente gli scaltri ragazzi del Monte Virginio raccolgono.
Andiamo sotto e non riusciamo a reagire alle situazioni avverse, commettiamo una serie infinita di errori e regaliamo punti agli attenti avversari.
Il Monte Virginio capisce immediatamente che non abbiamo un calciatore non dico bravo ma nemmeno decente da schierare ( errori allucinanti dalla piazzola ma non solo) e giocano sempre sul filo del regolamento sapendo di non pagare dazio da sanzioni arbitrali.
L’ottimo arbitro ci consegna una infinità di opportunità per segnare al piede ma oggi non era proprio giornata.
Perdiamo 22 a 10 con 2 mete a testa ma con 4 punizioni realizzate dai nostri avversari e zero punti al piede da parte nostra.
Onore ai nostri avversari che hanno saputo far fruttare al meglio i nostri errori e le nostre lacune.
Usciamo a testa bassa … oggi abbiamo perso una battaglia ma la guerra si deciderà a maggio .
Se pensavamo di poter vincere il campionato senza faticare oggi ci siamo risvegliati e questa sconfitta riportato alla realtà.
Una cosa però voglio sottolineare oggi tutti si sono battuti senza risparmiarsi e questo è motivo per me di grande orgoglio.
Certo magari la prossima volta cerchiamo di essere meno generosi con i nostri avversari.
Domenica ci aspetta una difficile trasferta sui monti Cimini.
Non si molla nemmeno di un centimetro.

Ad astra per aspera.
Paolo Ruggiero