post

Resoconto di Paolo Ruggero – Domenica 8 Aprile

IL LAVORO PAGA.
Ritorno a scrivere dopo un po di tempo, devo confessarvi che alcune situazioni sportive e non mi avevano molto amareggiato, io che credo fermamente nel lavoro e nella abnegazione avevo provato disgusto verso alcuni comportamenti a cui siamo stati costretti ad assistere.
Ho preferito il.silenzio piuttosto che la lamentela sterile.
Il lavoro alla polemica.
Oggi la grande famiglia biancoverde ha celebrato una bellissima giornata sportiva.
Sotto un sole primaverile tutti ma proprio tutti si sono spesi senza risparmiarsi alla riuscita del primo memorial Rosanna Salmaso.
Beh è stato un successo che a me a fatto commuovere e chiudendo gli occhi ricordare da dove siamo partiti.
Veramente un gruppo di incoscienti capitanati da mio padre ed eccoci ad oggi una famiglia di 250 elementi che sa suonare una sinfonia celestiale quando si impegna.
Grazie a tutti voi.
I risultati…. vince il Rns ed i Rinos, vince il biancoverde, vincono i valori umani e morali, vincono i sogni e perdono gli invidiosi.
Per la cronaca oggi veramente vincono tutti…. dalla 8 ( bellissimo secondo posto), poi la 10 ma prima ancora la U14 la U16 e la 18.
IL LAVORO PAGA
In ultimo vincono anche i Rinos in un fondamentale scontro al vertice.
Certo la partita non è stata bella ne tecnicamente giocata bene, ma oggi i ragazzi hanno lottato come leoni per 80 minuti.
Tutti i nostri problemi(dovuti alle tantissime assenze) sono stati superati dalla voglia di lottare dei nostri ragazzi.
Il lavoro di un anno e mezzo comincia a concretizzarsi e il sogno di giocarci l’accesso agli spareggi sempre più vicino.
Sembra ieri quando anche qui abbiamo deciso di metterci in gioco fondando la squadra seniores…. tanto fango abbiamo mangiato e tanto ne mangeremo ancora ma adesso possiamo dire che esiste una squadra unita e non più un gruppo di scarpe sciolte.
IL LAVORO PAGA.
E adesso attenzione alta per le prossime partite.
Rinos vs Villa pamphili 5 a 0
Man of the match.
Spanu oggi veramente un guerriero in campo, certo sbaglia un sanguinoso 2 contro 1 ma intimorisce gli avversari con la sua presenza e riesce pure a parlare poco.
Credo che a questo miracolo abbia contribuito Rampa oggi in formato esorcista.
Concludo con le nostre fantastiche mamme brave in campo nel touche esibizione, ma ancora di più nel preparare dolci squisiti

Ad astra per aspera.
Paolo Ruggiero